Home

Il Santuario

 

- Storia
- Visita virtuale
- Beata Toscana
- Bibliografia
- Preghiere e Inno
- Liturgia delle Acque

 


Casa del Pellegrino

 

- Costruzione
- Descriz. ambienti
- Pellegrinaggi
- Sostienici

 


I Frati Cappuccini

 

- Storia
- Gruppo Ofs
- Gruppo San p.Pio
- Il Foglio del Mese

 


Informazioni

 

- Dove siamo
- Orari S.Messe
- Celebrazioni Giubilari
- Links
- Contatti
- Ascolta la Radio

 

Il Santuario

 

 

Home > IL SANTUARIO

 

In questa sezione puoi trovarela descrizione storico-artistica del Santuario della Madonna della Fontana di Casalmaggiore:

Nella pianura assolata, presso le rive del Po, in Casalmaggiore, uno dei borghi caratteristici del cremonese, sorge il Santuario della Madonna della Fontana, diventato centro di spiritualità e di devozione mariana.

Prima del Mille, accanto ad una fonte o pozzo che serviva ai viandanti per dissetarsi, venne costruita una cappelletta dedicata alla Madonna, per cui la fonte venne chiamata "Pozzo di Santa Maria". I passanti si fermavano a bere e intanto pregavano la Madonna, che li proteggesse nel cammino.

L'erezione del Santuario attuale, nelle sue forme belle e dignitose, risale al 1463.

La Madonna entrava così sempre più profondamente nella vita delle popolazioni del luogo, specialmente in occasione di pestilenze, che decimavano gli abitanti, di alluvioni del Po, di carestie dovute a siccità, di incursioni di soldatesche di ogni nazione. Francesi, Spagnoli, Austriaci si avvicendavano a dominare queste terre e la loro presenza era occasione di guerre e di guerriglie.

La conseguenza logica era sempre la stessa: sofferenze e miseria per la popolazione. Gli abitanti di Casalmaggiore però con la loro laboriosità, sostenuta dalla fede, seppero ad ogni occasione, arginare il Po, bonificare le terre, renderle feconde di messi, di vigneti, di altre colture, ed allevare bestiame.

Di rilevante interesse è un affresco attribuito a Filippo Mazzola, padre del più famoso Francesco detto il Parmigianino, che si trova nell'atrio della chiesa.

E' certo che Parmigianino compì qui due delle sue più belle opere, che però furono trasportate altrove, per cui a noi oggi non resta nulla della sua produzione artistica ma il suo corpo ed il suo cuore riposeranno in eterno a Casalmaggiore.


 


Webmaster: Pier Giovanni Mortara